Giuseppe Zanotti, Pesaro

Giuseppe Zanotti, Pesaro

commenti Poesia autocritica scritture critica letture
banner uomo addormentato Ultima modifica: 21-01-2014

> Home > Gli ospiti > Meeten Nasr

Pesaro
Dopo le grasse terre di Romagna
scende il mio treno verso Pesaro e colline
erte, curiose si accostano più al mare. Mi saluta
da lontano Gradara e fa vibrare.
lo stendardo di ferro sulla torre. Anche i roveti
allungano le spine ai finestrini
per tentare carezze. Alla stazione
ogni ragazza mi sorride. Credo m’ami
anche una bruna zingara e il bambino
e il ferroviere col berretto rosso
e quel vecchio ostinato che ogni giorno
attende l'Intercity da Milano
che sempre lo delude. Ma oggi arriva
uno che qui è nato, ton semblable,
ton frère!