Giuseppe Zanotti, RMN Risonanza magnetica nucleare encefalo

Giuseppe Zanotti, RMN

commenti Poesia autocritica critica scritture letture
banner uomo addormentato Ultima modifica: 21-01-2014

> Home > Gli ospiti > Ospite misterioso 3

RMN

Bello il volantino informativo,
con la sua foto rassicurante in primo piano.
Una falsificazione, ovviamente,
perché invece è bianco, gelido, insensibile.
Si accomodi e stia immobile,
possibilmente come una mummia.
Sì, può tenere gli occhi chiusi.
E' consentito, per fortuna,
non vedere fuori
.

La maschera di metallo posta sul volto
si fonde con esso,
diventa un ghigno casuale,
fermato in un momento qualsiasi, e
sbagliato.
Da conservare.
Non si può tremare
.

Le cuffie enormi per non sentire.
Non basteranno.
Forse il silenzio sarebbe più doloroso.
Avanti, indietro lentamente.
Tu tun, hmm, tu tun, hmm, tac
Chiudersi in sé,
serrare gli occhi ancora di più,
ma senza contrarre i muscoli, immobile!,
respirare con calma,
va tutto bene,
pensare ad altro,
essere un corpo in balia di una macchina
.

In quel famoso film,
gli uomini vivevano in un bozzolo
immobili,
la loro vita era unicamente cerebrale.
E' così.
Ci si può abituare
.
Avanti, indietro lentamente.
Tu tun, hmm, tu tun, hmm, tac
Già Sant'Agostino parlava del tempo dell'anima,
è veramente infinito
.
TaTaTaTaTaTaTaTaTac
Mille immagini scattate.
Ti stanno beccando brutto schifoso!
Ma tu non devi esserci.

In quel famoso telefilm,
l'encefalo sezionato, scandagliato,
penetrato per ogni dove.
Troppe volte hanno raccontato già la fine.
Non finisce più.

Avanti, indietro lentamente
Tu tun, hmm, tu tun, hmm, tac
Silenzio.
No, ricomincia.
Silenzio.
Può andare.