Giuseppe Zanotti, Ragione e sentimento

Giuseppe Zanotti, Ragione e sentimento

Poesia critica scritture letture commenti autocritica
banner uomo addormentato Ultima modifica: 21-01-2014

> Home > Poesie Sparse

Ragione e sentimento
Il cacciatore pentito si svegliò di soprassalto
proprio mentre il volatile
cadeva stecchito nella bacinella sporca dell'acqua.

Scoprì la coincidenza il mattino seguente
in un appunto lasciato sulla porta.

Non aveva più fegato di vedere morire gli animali
dai tempi della falena spiaccicata
e la cura della zampa necrotica
aveva trasformato il canarino in un malato di famiglia.

Insonne,
pregò non si sa chi
di avere una madonna da pregare
anche per lui.

Umanizzata nel lutto,
la sopravvissuta non ha cuore:
non piange, cinguetta
e sembra sollevata dalla scomparsa del compagno.