Giuseppe Zanotti, Via Bagnera

Giuseppe Zanotti, Via Bagnera

autocritica critica Poesia scritture commenti letture
banner uomo addormentato Ultima modifica: 21-01-2014

> Home > Poesie Sparse

Via Bagnera

Sempre lunare,
graziata nelle pieghe e ripieghe
da un'illuminazione inadeguata.
E' rimasta
la cicatrice del carbone sulla pancia.
Milano,
la grande cancellatrice,
non ha saputo redimere la legge del coltello
e l'arte dell'agguato.
La ruga di via Bagnera
scava il suo corso dietro il Carrobbio.
Si affronta così:
"Corr innanz, desvèrges, e sta citto",
la natura insidiosa e viscerale del vicolo.